CHIRURGIA DELLA MANO PRESSO IL CENTRO EB DI MILANO

Cara Famiglia Debra,

con piacere vogliamo condividere con tutti voi la lettera che il Dott. Antonio Cuzzorea ci ha scritto sulla bellissima esperienza presso il Centro EB – “IRCCS Ca Granda” dell’Ospedale Maggiore di Milano.

Il nostro sincero ringraziamento va alla Prof.ssa Esposito, al Dott. Gabetta, e a tutta l’Equipe che hanno reso possibile la realizzazione di questo importante Progetto.

Infine, un grazie pericolare a Cinzia Pilo per aver coordinato egregiamente questa iniziativa, e al Dott. Cuzzocrea che con infinità umanità da anni mette a disposizione la sua professionalità per un aiuto concreto ai pazienti affetti da EB.

Grazie a tutti!!!
DEBRA Italia Onlus

 

Catania, 26 Febbraio 2015

Carissimi amici di DEBRA Italia,

Eccomi ad aggiornarvi sulla mia attività chirurgica a favore di tutti i pazienti, giovani e meno giovani, affetti da EB.

Come sapete, da alcuni mesi, più precisamente dal mese di Ottobre 2014, ho intrapreso, grazie a DEBRA Italia Onlus, una collaborazione con la “IRCCS Ca Granda” dell’Ospedale Maggiore di Milano, per venire incontro alle necessità dei pazienti afferenti dalle regioni del Nord Italia, così da evitare un viaggio sicuramente impegnativo alla volta di Catania.

Innanzitutto, mi piace ricordare che questo progetto ha preso forma in occasione del Congresso DEBRA International tenutosi a Roma nel Settembre 2013, e che si è riuscito a concretizzare molto rapidamente, grazie all’entusiasmo di tutti.

Come sempre, tutta l’organizzazione del lavoro si è portata avanti evitando viaggi per visite preoperatorie che, come certamente sapete, da ormai parecchi anni riesco ad effettuare via mail con fotografie allegate.

Naturalmente, per portare avanti un progetto di questo tipo, la mia prima richiesta è stata quella di essere supportato da un collega chirurgo plastico che si volesse cimentare e, soprattutto, potesse garantire la necessaria continuità nella gestione della laboriosa fase preparatoria all’intervento, al post-operatorio ed ai follow-up. E qui entra in gioco Lorenzo Gabetta, specialista in Chirurgia Plastica, in forza presso la chirurgia pediatrica dell’Ospedale Maggiore Policlinico che, nonostante gli impegni gravosi del suo ruolo ha aderito al progetto. Poi, il lavoro minuzioso di Cinzia Pilo e Sophie Guez, sotto l’occhio vigile della Prof.ssa Susanna Esposito hanno fatto si che si potesse organizzare la prima sessione chirurgica il 27 Ottobre 2014.

Ed eccomi a ricordare quella giornata densa di emozioni. Innanzitutto, l’incontro di prima mattina con il Dott. Lorenzo Gabetta, chirurgo plastico, uomo di poche parole, ma di grande fattività.

Poi, la presentazione di tutta l’equipe di sala operatoria, con in testa il caro Pino Sofi, a capo dell’equipe anestesiologica. Infine, l’incontro con i miei giovani pazienti ed i loro genitori.
Che dire, tutto è filato liscio, l’equipe ha lavorato all’unisono, sembrava che si lavorasse insieme da anni!

Siamo così riusciti a portare a termine i due interventi programmati, mentre le visite post-operatorie e le successive medicazioni in analgesia sono state effettuate dal dott Gabetta, seguendo un protocollo ormai consolidato. Sento di ringraziare sinceramente Lorenzo Gabetta per i suoi sforzi, sapete bene quanto lavoro ci sia dietro un intervento chirurgico di questo tipo.

Sulla scorta di questa prima esperienza, si è programmata una seconda sessione chirurgica, il 18 Gennaio scorso. Siamo riusciti a portare a compimento tre interventi chirurgici, che si aggiungono quindi ai due effettuati in ottobre.

In occasione della sessione del 18 gennaio, il Dott. Gabetta è riuscito a portare su video una sintesi della procedura chirurgica, allo scopo di poterla divulgare nelle giuste sedi. Il video sarà a breve disponibile e condiviso fra gli altri, anche sui canali DEBRA Italia; come sempre riafferma un messaggio a me molto caro: una procedura chirurgica efficace, ma anche e soprattutto rapida e poco invasiva.
A breve si dovrebbe effettuare una terza sessione chirurgica (probabilmente ad Aprile).
Infine, auguro alla Prof. Susanna Esposito, direttore dell’unità di terapia intensiva pediatrica, di riuscire a portare a compimento la stipula di una convenzione tra l’Ospedale “Cannizzaro” di Catania ove lavoro e la “Fondazione IRCCS Ca Granda” per consentire al sottoscritto di poter dare continuità a questa entusiasmante collaborazione.

Dimenticavo!! Questo progetto è stato reso possibile oltre all’impegno di tutti gli attori che hanno partecipato con grande entusiasmo e professionalità, alla riconosciuta generosità di DEBRA Italia Onlus che ha sostenuto tutti i costi delle mie trasferte.

Grazie Claudio Notaranto, grazie Serena Belloni, grazie a tutti.

Antonio Cuzzocrea